Resveratrolo

Il resveratrolo (3,5,4′ – triidrossistilbene) è un fenolo non flavonoide rinvenuto nella buccia dell’acino d’uva, a cui è attribuita azione antiteratogena e di fludificazione del sangue, che può limitare l’insorgenza di placche trombotiche. Il resveratrolo (trans-resveratrolo) è una delle fitoalessine prodotte naturalmente da parecchie piante, in difesa da agenti patogeni quali batteri o funghi. Al resveratrolo gli scienziati attribuiscono potenti attività antiaging (anti invecchiamento) [18] che permettono di ritardare l’invecchiamento e l’espressione dei tratti propri dell’invecchiamento nei vertebrati a breve vita. Questa notevole attività biologica si può ricondurre a diversi meccanismi biologici propri del resveratrolo [1][19][20][21][22].

Resveratrolo

Attività biologiche

Tra le più importanti attività biologiche del resveratrolo, scientificamente provate nella prevenzione dell’invecchiamento (aging), abbiamo le attività:

Il resveratrolo è particolarmente studiato per la sua l’attività antiaging sul tessuto cutaneo [47]; poiché il tessuto cutaneo rappresenta la prima manifestazione visibile del processo di invecchiamento dell’organismo, per la comparsa di rughe, secchezza cutanea ecc.

Scrivi una risposta